- -

Il Presepe Vivente nei Sassi di Matera

Come tutti i regali, l’edizione del presepe vivente 2016, ha lasciato tutti a bocca aperta. 300 figuranti professionisti, dal 4 al 9 dicembre, hanno animato le piccole piazzette del rione Sassi. Dal panettiere al maniscalco, ogni aspetto della vita contadina dell’anno 0 ha trovato la sua giusta collocazione tra le vie dei Sassi di Matera.

Alla stregua delle edizioni precedenti, l’atmosfera natalizia è stata la vera protagonista del presepe vivente più grande del mondo. Sono stati 10.000 i visitatori che nei 5 giorni della rassegna hanno affollato le strade del centro storico, rivivendo atmosfere e sensazioni di una volta. L’itinerario ha sorpreso tutti grazie alla plasticità e alle ricostruzioni perfettamente fedeli per costumi, lingua e usanze messe in scena. 5 chilometri di percorso a cui accedere attraverso l’arco storico di via San Biagio, per poi proseguire tra le vie principali, Fiorentini e Madonna delle Virtù, fino al Sasso Caveoso, per poi finire in via Casalnuovo.

Quest’anno l’evento ha avuto come tema principe la Famiglia, argomento molto sentito all’interno della comunità materana, salda nei principi e nei valori che negli anni hanno saputo amalgamare i veri protagonisti di auesto presepe: i materani.

La loro accoglienza e lo spirito di solidarietà, che nei secoli ha reso diversa e compatta questa comunità, ha portato ancora una volta Matera a occupare un posto d’onore tra le città con una vocazione internazionale.

Già location suggestiva, tanto cara ad artisti e uomini di cultura, quali Pasolini, Pascoli, Gibson, solo per citarne alcuni, oggi la città di Matera reclama a gran voce il suo posto d’onore tra le città simbolo del Belpaese e del suo Mezzogiorno.

newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere informato sugli eventi della città e sulle offerte di Welcome Matera.

Ho letto e accetto l'Informativa sulla privacy